POLITICA NEWS: I PRIMI PASSI DI "ARTICOLO 1 - MDP" NEL BASSO IONIO (di Pietro Cossari).

Badolato, Lunedì 08 Maggio 2017 - 21:56 di Redazione Badolato

Doveva essere una conferenza stampa di presentazione del nuovo movimento politico nato il 25 febbraio scorso per volontà dei dissidenti Pd e di alcuni esponenti di Sinistra Italiana, invece, l’iniziativa di sabato scorso a Sant’Andrea Marina presso il Centro di Protezione Civile, si è trasformata in un piacevole incontro - dibattito al quale hanno partecipato rappresentanti dell’imprenditoria, della scuola, del sindacato, dello sport e dell’ambiente.

Nicola Criniti, dimessosi da segretario del circolo PD di Badolato per aderire alla neo formazione politica, introducendo i lavori ha condannato ancora una volta, l’irresponsabile e arrogante comportamento di Matteo Renzi per poi rivolgersi agli entusiasti intervenuti ponendo l’accento sulla necessità, dopo questa prima uscita ufficiale di MDP, d’incontrarsi quanto prima, per meglio coordinarsi e dare operatività e incisività all’azione del movimento avvalendosi anche del prezioso apporto di Nico Stumpo, braccio destro organizzativo di Pier Luigi Bersani. Il deputato del Movimento Democratico e Progressista, dal canto suo, senza lesinare critiche alla dirigenza del Partito Democratico «che - a suo parere - realizzando il programma della peggiore Destra, ha svenduto i valori della Sinistra abolendo l’articolo 18 e quindi, le tutele dei lavoratori, impoverendo ulteriormente i pensionati, distruggendo la Scuola Pubblica, lasciando nel caos la sanità italiana e cancellando ogni prospettiva per i giovani, visto l’aggravarsi della disoccupazione, di sperare in un futuro migliore, ha creato le condizioni per la sua definitiva disfatta» ha assicurato il proprio impegno e quello dei vertici nazionali per favorire il radicamento del movimento in tutto il Basso Ionio. L’affermazione del parlamentare ha stimolato gli interventi degli astanti, i quali, riconoscendosi pienamente nel percorso tracciato da MDP, hanno concordato sull’urgenza di strutturarsi al più presto in tutto il territorio per ridare una casa della Sinistra a quanti sono rimasti delusi dal PD.

«La storia della Sinistra italiana è nobile. - Ha proseguito Stumpo - Con passione, coraggio e determinazione noi continueremo a batterci per i nostri valori e difenderemo lo Stato democratico da ogni prepotenza e dalla criminalità organizzata. La solidarietà, la legalità, l’uguaglianza, i diritti civili sono il nostro faro. Ecco perché ci siamo opposti al decreto Minniti sull’immigrazione e perché abbiamo votato contro la legge sulla legittima difesa approvata l’altro giorno alla Camera. Il principio guida è l’articolo 1 della nostra Costituzione che testualmente recita: “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”. A lei, alla Carta nata dalla Resistenza - ha terminato tra gli applausi - noi resteremo sempre fedeli per assicurare libertà, uguaglianza sociale e concordia al popolo italiano e per ridare fiducia alle nuove generazioni rendendole più consapevoli e padroni del loro destino. Una tappa fondamentale nella costruzione del nostro progetto sarà a Milano, dove dal 19 al 21 maggio si svolgerà il primo appuntamento programmatico di “Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista” al quale spero, Giuliano Pisapia darà il suo indispensabile contributo!». Pietro Cossari



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code