Riccio: strisce blu a Lido? Le priorità sono altre

Catanzaro, Giovedì 11 Ottobre 2018 - 17:09 di Redazione

Dichiarazione diramata dal consigliere comunale Eugenio Riccio: “L’amministrazione comunale è ormai talmente proiettata verso obiettivi provinciali e regionali da dimenticare le priorità e le esigenze del capoluogo e dei suoi quartieri. Non si spiega altrimenti la folle idea delle strisce blu a Lido, laddove tale esigenza non è avvertita o richiesta dai residenti, né sarebbe utile allo sviluppo e alla crescita del quartiere. Allora perché l’amministrazione comunale si è intestardita nel riproporle a Lido? Probabilmente e verosimilmente c’è la necessità di fare cassa per recuperare i minori introiti delle strisce blu nel centro storico, dove la tariffa è stata dimezzata. Ma se le strisce blu servono a fare cassa non sarebbe forse più opportuno creare un distaccamento di Polizia locale nel quartiere per reprimere l’abusivismo commerciale e le soste selvagge: questo potrebbe contribuire a portare ordine in Marina al posto del caos imperante in questo momento. E garantirebbe ingenti risorse all’amministrazione comunale. Mi chiedo se il sindaco e gli amministratori di maggioranza abbiano davvero presenti i veri problemi della mobilità di Lido, e quindi conoscano gli interventi urgenti e improcrastinabili da realizzare. Mi permetto di ricordarli: 1.      Via Torrazzo ha bisogno di uno spartitraffico per eliminare il fenomeno della sosta selvaggia e il caos della zona. 2.      Via del Commercio: spartitraffico che regoli il flusso veicolare impedendo la sosta selvaggia e le conseguenti file. 3.      Lungomare, fronte ex Caserma Carabinieri: spartitraffico che impedisca la sosta selvaggia e caos conseguente. 4.      Segnaletica orizzontale in tutta l’area del lungomare. 5.      Spartitraffico salvagente su viale Crotone per consentire gli attraversamenti pedonali in sicurezza. 6.      Polizia locale alle uscite delle scuole. Queste, sindaco Abramo, sono solo alcune delle priorità della mobilità del quartiere Lido. Aspettano risposte immediate e non più rinviabili per aumentare la qualità della vita dei residenti e dei cittadini tutti. Le strisce blu vanno nella direzione opposta, infliggerebbero un colpo mortale all’economia del quartiere, e il caso della vicina Soverato lo dimostra, e farebbero soltanto fuggire ancora più gente da quello che qualche tempo fa è stato il cuore dello sviluppo economico della città”.

Galleria fotografica

3 Foto allegate



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code